Ernia Inguinale Spazio Medico Ostia

ERNIA INGUINALE OSTIA DOTT.RICCARDO BERTOLINI

L’ernia inguinale consiste nella fuoriuscita di anse intestinali dal cavo addominale. In questo articolo il Dott. Riccardo Bertolini, Direttore Sanitario presso Spazio Medico e Responsabile di Chirurgia Generale, ci parla delle cause e delle tecniche chirurgiche di recente acquisizione, sottolineando l’importanza di controlli periodici e quando ricorrere alla chirurgia.

Evitare l’intervento chirurgico: è possibile?
Ad oggi non esistono casi di risoluzione del problema che non prevedano la chirurgia. L’ernia, per sua natura, è destinata ad aumentare in dimensione, per questo non si può evitare l’intervento chirurgico. Tuttavia, i progressi tecnologici hanno reso disponibili nuove tecniche mininvasive e attualmente gli interventi di rimozione dell’ernia inguinale possono essere condotti in regime ambulatoriale. Tali metodi garantiscono al paziente un rapido recupero nella fase post-operatoria, evitando così una lunga degenza ospedaliera.

Controlli e prevenzione
L’ernia inguinale non deve essere in alcun modo sottovalutata in quanto le complicanze che ne derivano rischiano di peggiorare lo stato di salute del paziente. A volte l’ansa, nel farsi strada, può restare bloccata tra le pareti, provocare una strozzatura e determinare un mancato afflusso di sangue all’intestino con conseguenze gravissime, tra cui la perforazione intestinale e il decesso. Affidarsi a specialisti competenti ed eseguire controlli a cadenza regolare permette di intervenire in tempo e di evitare serie complicazioni.